Mapic 2017, una vetrina internazionale di progetti

L'Italia, insieme alla Francia, è uno dei paesi con il più alto numero di progetti esposti nella vetrina internazionale di Mapic (15-17 novembre) a Cannes. Si tratta di iniziative che dovrebbe vedere la luce nel periodo 2018-2020. Eccone una sintesi.

Durante la tre giorni di Mapic (15-17 novembre, Cannes, Palais des Festivals) si potranno anche conoscere i principali progetti immobiliari (commerciali e a destinazione mista) in corso di sviluppo a livello mondiale.
Fra i moltissimi che saranno esposti in questa vetrina internazionale, ci soffermiamo su una selezione approntata dal Mapic: 73 iniziative da 25 paesi del mondo, rappresentative delle più diverse declinazioni progettuali e urbanistiche; dal punto di vista numerico, i leader di tale cernita sono Francia e Italia rispettivamente con 14 e 9 progetti, seguite da Polonia (5) e Regno Unito (4).

Iran Mall a Teheran
Notevole la varietà dei progetti. Si va dalla riqualificazione immobiliare di quartieri/edifici cittadini e centralissimi come Les Ateliers Gaîté (apertura prevista nel 2020) nel cuore di Parigi (rive Gauche), promossa da Unibail-Rodamco, al gigantesco Iran Mall a Teheran, una specie di ciclopica astronave commerciale che "pesa" 500.000 mq di vendita dei quali 42.000 mq destinati alla ristorazione, e sarà dotata di un hotel 5 stelle con 450 stanze, 850 negozi, un ipermercato di 20.000 mq di vendita, una sala multiplex da 12 schermi, e 20.000 posti auto. Non è la prima volta che Iran Mall viene presentato al Mapic; dovrebbe inaugurare nel primo semestre 2018.
Rappresentati anche i centri prettamente focalizzati sul tempo libero come Intu Lakeside a Thurrock (fine 2018 l'apertura) che ospiterà al suo interno un Nickelodeon centre di 5.188 mq.

Les Ateliers Gaite, Parigi
Westfield London, la più grande attrazione retail d'Europa
Da non dimenticare l'ampliamento di Westfield Londra previsto in apertura per marzo 2018, che aggiungerà 68.748 mq incluso un grande magazzino John Lewis di 21.368 mq. A regime, Westfield London arriverà a 241.548 mq con 450 negozi.
I lavori per l'espansione di Westfield Londra (655 milioni di euro di investimento) sono partiti già nel 2015, e quando saranno completati con l'inaugurazione al pubblico, Westfield London sarà la più grande, per dimensioni e offerta commerciale e di servizio, destinazione per gli acquisti e il tempo libero in Europa (già oggi genera vendite per oltre 1 miliardi di euro), consolidando l'immagine di Westfield come marchio globale per lo shopping e il "leisure" (il divertimento), che promette il meglio nell'abbigliamento, nella ristorazione, nel tempo libero, negli eventi e nelle nuove tecnologie applicate al retail; insomma, nella complessiva esperienza di acquisto.

I progetti italiani
Il nostro paese porta a Mapic progetti molto importanti per dimensioni, collocazione urbanistico-geografica, riutilizzo e diversificazione di aree e destinazioni. Non sono progetti nuovi, ovviamente, ma dovrebbero vedere la luce tra 2018 e 2020.
Ricordiamo il nuovo Waterfront di Livorno, i tre progetti di Falcon Malls a Cascina Merlata (nord ovest di Milano), nel polo Concordia delle ex Falck a Sesto San Giovanni, e a Torino (Palazzo del Lavoro).
Rimanendo sempre nell'area milanese, che è quella più attiva, ci saranno CityLife (Fieramilanocity), cui abbiamo dedicato due pagine sul fasciolo di novembre, con la sua Shopping District, e, last but not least, Westfield, che è sicuramente il più grande progetto retail in via di sviluppo in Italia.
Dei 9 progetti italiani al Mapic, 4 sono di Milano e area metropolitana, e 2 a Torino (Caselle e Palazzo del Lavoro).
Su Livorno, IGD ha cominciato la fase di "pre-letting" dell'Arsenale e del Molo Mediceo, le due aree del progetto livornese che saranno aperte al pubblico a fine 2018. Porto a Mare è un'iniziativa di 110.000 mq che riqualifica le Officine Storiche, una delle più notevoli opere di refurbishment urbano.
Fra gli altri progetti che saranno presentati a Cannes, ci sono anche Maximall Pompeii e Il nuovo factory Outlet di San Marino promosso da Dea.

L'ampliamento di Shopville Gran Reno
Di tutti i progetti selezionati dalla directory Mapic (che ripetiamo non incliude tutti i progetti che saranno presentati a Cannes), quello che meriterebbe più attenzione e spazio, perché è quello di cui si è meno parlato, è l'ampliamento della Shopville Gran Reno a Casalecchio di Reno (Bo), che offre su 160.000 mq un'imponente e ben fidelizzata offerta commerciale con Carrefour, Ikea e Leroy Merlin, inclusa l'Arena Unipol il più grande spazio per eventi culturali e sportivi in Italia.
L'ampliamento aggiungerà 16.000 mq creando un centro commerciale di attrazione regionale con Gla pari a 55.000 mq, il più grande dell'Emilia Romagna dopo l'Esp di Ravenna che però attinge da un bacino d'utenza completamente agli antipodi di Casalecchio.
Insieme all'ampliamento ci sarà anche il restyling della galleria con immagine e design ispirati a Nave de Vero, aperto a Mestre nel 2014 (si veda Mark Up, maggio 2014 e Gdoweek maggio 2014) e ultimo centro commerciale sviluppato da Cório Italia prima che venisse assorbita in Klepierre.

Fonte: Mark-up

Main Menu